Cerca

Home

LA SETTE COMUNI (e settecento vespe) DI PRAROSTINO

Quel giorno di un anno indefinito ma collocato tra il 1979 ed il 1995 gli antichi Trailer fecero conoscenza con un graditissimo “premio di partecipazione” oggi detto “pacco gara”: la cipolla! E sì, perché giunti al traguardo, quel giorno, non interessava tanto la posizione, il tempo impiegato e neppure l’agognato pacco di pasta ma trovare al più presto il prezioso ortaggio bulboso.

 

Successe che nella discesa, attraversando un prato appena sotto le “Bariole”, la cresta di confine con il Comune di Angrogna, il passaggio dei concorrenti disturbò uno o più nidi di vespe (vespulus vulgaris) nascosti nel terreno scaldato dal sole di fine giugno (o settembre…). La battaglia fu impari: gli atleti, pur producendosi in scatti imperiosi e financo in autoflagellazione a suon di schiaffi, non riuscirono a sfuggire all’attacco e giunsero al traguardo con evidenti segni della sconfitta subita.

Corse voce delle proprietà lenitive dell’ortaggio citato del quale, la Loco di Prarostino impegnata nel predisporre il pranzo per la festa, stava facendo altro uso. Il passo tra il risotto e le membra degli atleti fu breve ed immediato e tutto si risolse per il meglio.

Un piccolo aneddoto per parlare di quella che, ai tempi, era definita una “Gran Fondo” sulla distanza di, addirittura, 15 km con il consueto percorso ridotto (Fidal) per la categoria femminile che non poteva “osare tanto”: la 7 COMUNI DI PRAROSTINO era tale perché il percorso toccava i Comuni di Prarostino, Porte, San Germano, Pramollo, Angrogna, Bricherasio e San Secondo o, almeno questo era l’obiettivo avendo avuto alcuni cambi di tracciato. Un tracciato adatto agli atleti corridori e resistenti: Marco Olmo era un ospite fisso della manifestazione sportiva con un secondo posto nel 1990 dietro al vincitore Carlo Dalmasso.

La manifestazione prese vita nel 1979 con l’organizzazione della Pro Loco Prarostino e l’assistenza tecnica della Atletica Pinerolo, società di appartenenza dell’ideatore il compianto Rostagno Sandro e della Atletica Cavour. Si svolse fino al 1995 su percorsi diversi. Per questo è difficile rintracciare record di sorta ma i nomi dei vincitori sono di assoluta eccellenza. La prima edizione fu vinta da Elio Ruffino ma l’albo d’oro è stato frequentato anche da Bruno Poet, Felice Oria, Livio Barus, Mario Andreolotti e, nell’ultima edizione, dal Valsusino Flavio Cantore. Ivana Giordan, Anna Gandiglio, Marisa Grill, Isabella Gatti, Mirella Cabodi hanno impreziosito l’albo d’oro femminile.

   Il prossimo 28 aprile Prarostino tornerà protagonista del nostro sport con la riproposizione della 7 COMUNI a PRAROSTINO e così…si ricomincia! Poi, si sussurra che Prarostino a ottobre ospiterà un nuovissimo trail…c’è fermento anche tra gli organizzatori, per fortuna. Grazie a chi vuole scrivere nuove storie di fatiche che fanno vivere le nostre montagne!

Carlo Degio