Cerca

Home

DYNAFIT VERTICAL SUNSETS – CRONO ROCCA CAVOUR: UN INNO ALLO SPORT

La “grande corsa sul piccolo monte” conquistata da Diego Ras e Martina Chialvo

 

Si è scritta ieri sui sentieri della Rocca di Cavour (il piccolo monte), la pagina finale del Circuito Dynafit Vertical Sunsets 2018 la “creatura” sportiva nata dalla produttiva fervida mente di Omar Riccardi sotto l’egida della UISP.  E’ stata scritta in occasione della Crono Rocca (la grande corsa) che ha registrato une eccezionale record di partecipazioni effettive: 220 atleti complessivi suddivisi in 47 donne e 173 uomini.

Folla sportiva, quindi, sui sentieri della asperità cavourese tirati a lucido dai volontari di “Vivi la Rocca” e vestita a festa dalla Podistica Valle Infernotto organizzatrice dell’evento. Percorso breve ma per nulla facile, quello proposto, di 1,9 Km ricavando sullo stesso 200 metri di dislivello sostanzialmente su sentieri e piste tagliafuoco. D’altra parte lo scopo della serata era quello di concludere la parte agonistica del circuito e dare spazio ai festeggiamenti e premiazioni finali che si sono svolti nella splendida struttura dell’Oratorio parrocchiale messo a disposizione per l’evento. Sinergie che fanno grande un paese, quando vengono realizzate!

La cronaca sportiva dice che sul lotto dei 173 atleti maschili presenti ha prevalso nettamente (ed ovviamente) la gioventù assegnando il primo posto a Diego Ras (Atletica Pinerolo) che con 9’49” ha segnato i miglior tempo sulla distanza (e dislivello). Andrea Barale (Roata Chiusani) lo ha seguito a 3 secondi di distanza mentre Nicolò Roppolo (Cral Reale Mutua) ha fatto registrare il tempo complessivo di 9’55”5 guadagnando il terzo gradino del podio. Segue, per appena 4 decimi Lorenzo Becchio (Atletca Pinerolo). A concludere la cinquina dei premiati Paolo Bert (Podistica Vale Infernotto), ancora sotto i dieci minuti ma per soli 3 secondi. Quattro “Invincibili”, quindi, nei primi 5 classificati!

Erica Ghelfi (Vittorio Alfieri di Asti) la vincitrice della breve fatica in versione femminile impiegando 11’45” a raggiungere la vetta. La sorella e compagna di squadra Francesca Ghelfi termina in in seconda posizione in 11’52”. La terza piazza va a Martina Chialvo (Pod. Valle Varaita). La forte atleta varaitina ha dovuto fare i conti con le residue tossine della Sky Marathon del Monte Rosa ed ha portato a termine la breve fatica cavourese in 11’59”. Seguono tra le 5 atlete premiate Jessica Tieni (Atl. Susa – 12’30”) e Gianfranca Attene (Podistica Torino - 12’34”).

La serata si è conclusa con il buffet finale allestito dalla Podistica Valle Infernotto con il prezioso contributo della Atletica Val Pellice e della Polisportiva Bobbiese convenute a Cavour per la festa finale.

Da parte degli Organizzatori i sentiti ringraziamenti a tutti i volontari che hanno impreziosito il gioiello sportivo cavourese.

Carlo Degiovanni