Cerca

Home

SAMPEYRE VERTICAL RACE – 1 LUGLIO 2018

66 ATLETI E DUE FUORICLASSE PREMIANO IL “CORAGGIO DI OSARE” DELLA ASD MONVISO SPORT TEAM.

 

Certamente non è mancata la qualità alla “prima” assoluta della new entry nel mondo della passione per le fatiche montane: i nomi dei protagonisti maschile e femminile sono degni dei più prestigiosi albi d’oro dello scenario nazionale! Sul gradino più alto del podio femminile è salita Erica Ghelfi, atleta della Vittorio Alfieri di Asti ma di casa anche a Sampeyre, giunta contemporaneamente 3° nella classifica assoluta mentre tra gli uomini uno straordinario Fabio Bonetto (Atletica Val Pellice) ha confermato, con una vittoria per distacco, forse la sua migliore stagione nella sua già lunga stagione agonistica.

Gli amici della ASD Monviso Sport Team hanno avuto coraggio a proporre la “loro” gara in un calendario debordante di manifestazioni di specialità. Oggi la concorrenza era davvero molta: dalla Biella – Monte Camino alla Varallo – Res, dalla 4000 scalini di Fenestrelle alla staffetta di Valdieri. Nonostante ciò 66 atleti hanno premiato lo sforzo organizzativo che hanno voluto fare conoscere quell’angolo della Valle Varaita sportivamente presidiata dalle gesta dal valore mondiale dei gemelli Dematteis.

Gara di sola salita (e che salita) nella formula cronometro individuale con partenza presso il centro sportivo Polivalente di Sampeyre. 1500 i metri di dislivello ufficialmente denunciati e realmente sudati dai 66 protagonisti mentre la lunghezza indicata di km 5 è stata verificata, dai gps degli atleti, attorno ai 6,5 km.  Solo sentieri ad impegnare gli atleti confortati nel primo tratto dall’ombre dei boschi di castagno sostituiti, più in quota, dalle conifere. Poi solo più prati e pietre nel tratto più impegnativo del tracciato che ha condotto gli atleti ai 2531 metri di Cima Crosa in faccia alla parete sud del Monviso.

La formula a cronometro costringe gli atleti a misurarsi soprattutto con se stessi senza potere contare su sicuri punti di riferimento. La classifica dei migliori assegna la vittoria maschile, come già scritto, a Fabio Bonetto (Atletica Val Pellice) salito lassù in 1.11’00”. Dalla Valle Maira arriva il secondo atleta classificato. Mariano Icardi si presenta così in una specialità che potrà riservargli grandi soddisfazioni future. Marco Martina (Atletica Val Pellice) alterna Corsa in Montagna e Ciclismo con buoni risultati in entrambe le specialità confermati dal terzo gradino del podio assoluto maschile.

Erica Ghelfi (Vittorio Alfieri Asti) era la favorita d’obbligo e non ha mancato il successo ma ciò che è da rimarcare è il suo terzo posto nella classifica assoluta con il tempo di 1.18’28”! Al secondo posto la sorella minore della coppia di atlete astigiane: Francesca Ghelfi (1.30’07”). Marino Sara sale sul terzo gradino del podio (1.34’30”) ma in 17° posizione generale a dimostrare quanto il “genere” femminile stia progredendo anche dal punto di vista atletico.

“Buona la prima” si dice in questo caso e il successo odierno sarà il miglior viatico per la riproposizione futura di una manifestazione sportiva che ha spazio per crescere arricchendo la Valle Varaita di un nuovo appuntamento di prestigio nello sport che l’ha fatta grande a livello nazionale.

Carlo Degiovanni