Cerca

Home

LA CAMMINATA DEGLI INVINCIBILI PRESENTA IL TRAIL

DOMENICA 24 GIUGNO A BOBBIO PELLICE IL “TRAIL” A PASSO DI CAMMINO PER TUTTI

 L’astronomia dice che il solstizio d’estate arriverà, puntuale, il giorno 21 giugno alle ore 12,07 (fuso orario italiano) e porterà, speruma, anche l’estate meteorologica.

Appena qualche giorno dopo, DOMENICA 24 GIUGNO, il Comitato Organizzatore del TRAIL DEGLI INVINCIBILI propone una originalissima iniziativa: il Trail a passo lento per potere, finalmente, godere di quanto i sentieri del Vallone degli Invincibili sanno raccontarci al di là dell’amato/odiato/famigerato “pacco gara”.

Sarà l’occasione per presentare la terza edizione del Trail degli Invincibili che avrà luogo domenica 30 settembre con partenza ed arrivo nella classica location del Laghetto del Nais di Bobbio Pellice.

Vietato correre, dunque, ma camminata ed osservazione con le esperte guide, ancorché non patentate tali, che quel tracciato hanno individuato, ripulito e riportato all’onore degli escursionisti.

Il programma dice che ci si troverà, domenica 24 gugno, alle ore 8,30 presso il Laghetto Nais di Bobbio Pellice per poi partire, a gruppi in relazione alle andature prescelte (rigorosamente a passo di cammino), alla volta di Barma d’Aut. Previste soste nelle Borgate Meynet e Bessè dove il mitico Ermanno fungerà da novello Cicerone. L’obiettivo finale rimane, come scritto, l’alpeggio di Barma d’Aut dove la famiglia di Ivano Gonnet, architetto “onoris causa” di decine di ristrutturazioni di baite montane, sta realizzando un Agriturismo che affiancherà la sua attività di margaro. In quella località si prenderà visione della vera “Barma”, ovvero una cavità naturale all’interno della quale gli INVINCIBILI valdesi trovarono riparo nel corso dei “secoli bui”.  Con un po’ di attenzione si scoprirà anche il famoso “Pergou dar Mariou” tanto citato quanto sconosciuto ed invisibile!

Il pranzo (rigorosamente al sacco secondo le proprie “fedi” alimentari) segnerà la fine delle ostilità con la parte in salita: un caffè ristoratore offerto dalla famiglia di Ivano Gonnet segnalerà che è giunta l’ora del ritorno a valle su percorso adeguato alle residue forze dei partecipanti alla escursione.

Il rientro al Laghetto Nais è previsto alle ore 17 circa, salvo crescita di funghi che potrebbe comportare giustificati ritardi sulla tabella di marcia: diciamo…orario flessibile!

L’invito è esteso a tutti coloro che amano, a passo di cammino, prendere confidenza con i sentieri ascoltando quanto hanno da raccontare. Da parte del Comitato Organizzatore è stato predisposto un apposito “libretto guida” che servirà da traccia per una domenica davvero speciale!!!

I dati tecnici ci dicono che il dislivello in salita sarà di circa 750 metri e consigliano abbigliamento da escursionismo.

Ultima considerazione: come da tradizione a Bobbio Pellice piove esclusivamente quando fa brutto tempo e, conseguentemente, sole e visibilità sono garantiti.

 

Carlo Degiovanni