Cerca

Home

Barbaresco e Montecasto

Ultima domenica di questo ottobre pazzo ed insolitamente secco.

Nella capitale delle Langhe si riversano alcuni diavoletti più per motivi culinari che per motivi sportivi in mezzo ad oltre 800 atleti provenienti da ogni parte d'Italia e del Mondo.

Clima fresco con giornata di sole, ideale per correre con aria aromatizzata alla nutella. Complimenti agli organizzatori per la riuscitissima manifestazione e alla quasi impeccabile organizzazione. Sei diavoletti nella Mezza Maratona e 2 nella distanza olimpica. Daniele Carle si conferma diavoletto di prospettiva promettente per il futuro dell'Infernotto anche su un terreno non proprio adatto alle sue caratteristiche. Alla fine sarà 7° assoluto e chiuderà la prova a 1h 24' chiudendo a meno di 9' da Tavella vincitore della prova. Gli altri 5 diavoletti si comportano bene con l'obbiettivo di arrivare per primi al banchetto finale. Il sottoscritto e Re chiudono in 1h36' per il secondo esordio soft in una mezza maratona (visto che qui un po' di salita e sterrato ci sono e l'asfalto non è proprio il suo pane, per il momento). Segue Marco Bertorello a 1h49' più staccato Rosso e Forgia con il tempo rispettivo di  2h25' e 2h45'.

Dignitosa la prova anche dei maratoneti Claudio Boaglio chiude a 3h50' che gli vale 27° assoluto e Sergio Bruno 4h06'. Dopo le fatiche tutti a tavola e alla Fiera del Tartufo e qui i diavoli si difendono molto meglio soprattutto a tavola davanti a un bel bicchiere di ottimo vino.

Altri diavoletti non hanno saputo resistere al tradizionale Trail del Montecasto. Gianluca Barbero 47° assoluto unico diavoletto nella prova più lunga chiudendo in 5h20'. In quello più corto ottima prestazione di Piero Giusiano 22° assoluto chiudendo la fatica in 1h49'. Gara di coppia per Monica Bruno Franco prima diavoletta 12°assoluta e Pier Cottura con il tempo di 2h09'. Segue la coppia presidenziale 2h17' per il presidente e la first lady Mirella Comba due ore e mezza. Chiude la spedizione Stefania Ribotta con il tempo 2h47'.

L.B.