Il ns. campione Paolo Bert ha compiuto un'altra delle sue memorabili imprese e noi, che indossiamo la stessa casacca, non possiamo che esserne fieri. Certo, a volte possiamo arrossire se confrontiamo i suoi tempi con i nostri però, personalmente, penso che sia un esempio per tutti, un motivo di sprone per ognuno di noi per cercare di migliorarsi. Non importa se, neanche lontanamente, ci avvicineremo alle sue prestazioni da autentico campione: l’importante è continuare ad impegnarsi, allenarsi con costanza, prediligendo la qualità piuttosto che la quantità. Ogni competizione conclusa, ogni miglioramento ottenuto (grande o piccolo che sia), sarà vissuto come una vittoria.

In tale ottica questo lungo week end sportivo ha avuto moltissimi vincitori. Eccoli:

Nella 26^ riedizione della Chaminando Cuneo–Castelmagno (42 km) l’ottima prestazione su strada dello specialista Barbero Gianluca 12° assoluto.

I ns. tre moschettieri (Massimo Domenino, Enrico Bonansea e Pierangelo Cottura) hanno concluso la mitica Ultra-Trail du Mont-Blanc ( 170 km D+ 10000 mt). Sono partiti da Chamonix alle 18.00 di venerdì 28 agosto. Si tratta di un’estenuante prova in montagna che comporta numerosi passaggi in altitudine (>2500m), in condizioni molto difficili (notte, vento, freddo, pioggia o neve). Per affrontarla è necessario avere un’ottima condizione psico-fisico ed aver conseguito un adeguato allenamento specifico.

In pratica viene percorso il giro completo del Monte Bianco in meno di due giorni. Al chiaro di luna hanno costeggiato l'Aiguille de Bionnassay e superato il Col du Bonhomme. All'alba sono passati sul col de la Seigne e sono entrati in Italia nella magica Val Veny dominata dalla Noire de Peuterey e dai ghiacciai del Monte Bianco. Poi a seguire la Val Ferret, dominata dal Dente del Gigante e dalle Grandes Jorasses, prima di scollinare in Svizzera. Hanno affrontato le salite di Bovine e Les Tseppes. Poi, davanti all'Aiguille Verte, alla verticale dei Drus ed alla maestosità del Monte Bianco, si sono lanciati verso il traguardo, posto nel cuore di Chamonix.

Chi conosce quei posti o pratica la montagna saprà quali fatiche avranno dovuto sopportare. Chissà quante volte hanno raggiunto il limite estremo delle loro forze, ma hanno deciso di continuare, di portare a termine l’impresa ed ottenere la loro vittoria: sono i nostri super eroi !

Massimo Domenino ha concluso in 34h45’53” ottenendo l’ottima 262^ posizione in classifica generale ( 94° di categoria V1H).

Enrico Bonansea e Pierangelo Cottura, hanno deciso di iniziarla e finirla insieme: uomini veri dal cuore grande. Tempo finale, di tutto rispetto, 44h25’08”, classificandosi 1164 in classifica generale su 2300 partecipanti.

Gli altri atleti della Podistica Infernotto hanno partecipato massicciamente all’evento di casa: 15 nel Tour Monviso Race (km 23.3 1825 m D+) e 9 nel Tour Monviso Trail (km 41.8 2900 m D+). Di seguito i nomi dei vincitori della Race:

1.        Massimo Depetris, in grande forma in una stagione ricca di successi, ottiene il podio classificandosi assoluto in 2 h 46:34”;

2.        Marco Vignetta, assoluto in 3h22’18”;

3.        Luigi Bertorello, 10° assoluto in 3h25’10”

4.        Andrea Re, 11° assoluto in 3h25’18”;

5.        Pierpaolo Alberto, 16° assoluto in 3h:31’05”;

6.        Adriano Coero Borga, 31° assoluto in 3h45’53”;

7.        Marco Bertorello, 40° assoluto in 3h48’38”;

8.        Remo Peverengo, 41° assoluto in 3h49’35”;

9.        Corrado Bolla, 45° assoluto in 3h54’18”;

10.    Davide Bertinetto, 84° assoluto in 4h34’34”;

11.    Ivan Mirto, 97° assoluto in 5h00’43”;

12.    Gioachino Rosso, 103° assoluto in 5h06’15”;

13.    Andrea Forgia, 110° assoluto in 5h27’04”;

14.    Federico Giraudo, 119° assoluto in 5h51’05”;

15.    Stefano Vaschetto, 127° assoluto in 6h03’39”;

Per concludere i vincitori del Trail:

1.        Paolo Bert, 1° assoluto in 4:39’58”;

2.        Luca Odetto, 42° assoluto in 6h37’42”;

3.        Giovanni Barberis, 72° assoluto in 7h02’27”;

4.        Imerio Pron, 75° assoluto in 7h05’27”;

5.        Franco Boggero, 77° assoluto in 7h10’22”;

6.        Gabriele Ferrato, 94° assoluto in 7h24’56”;

7.        Enrico Bolla, 114° assoluto in 7h46’15”;

8.        Enrico Marcialis, 123° assoluto in 7h49’54”;

9.        Donato Gallo, 185° assoluto in 8h44’37” (classe 1942: una leggenda ancora in piena attività).

Complimenti a tutti gli atleti, un pensiero ed un augurio di pronta guarigione a quelli infortunati, un grosso ringraziamento agli organizzatori e ai numerosi volontari che rendono possibile lo svolgimento delle gare. GRAZIEEE !!!

                                                                                                                 Enrico Bolla

Link Consigliati

Logo Terres Monviso
WILMAR
Meteo Monviso