Numeri importanti, nonostante qualificate concomitanze, quelli che sta raggiungendo la Tre Rifugi Val Pellice che domenica 12 luglio celebrerà la 40° edizione in forma prevalentemente sportiva in attesa dell’apoteosi del 20 Agosto dove prevarrà il carattere festaiolo.

Come vuole la cultura epica saranno “trecento, giovani e forti” ma l’epilogo non sarà cruento. “Solo”  tanta  fatica  e sudore dovuto alle difficoltà tecniche dei percorsi e dall’eccezionale calore che sta caratterizzando questo metà luglio 2015.

Altrettanti saranno impegnati, sabato 11, nelle sudate transfrontaliere della Cro Magnon in un week end che rilancia alla grande il Circuito Internazionale dei Trail Occitani.

Tornando a casa (Bobbio Pellice) da rilevare, oltre al valore intrinseco di 40 fatiche organizzative, anche il valore venale della cosidetta “Taglia”, vale a dire un monte premi interessante nella versione più lunga della classica della Val Pellice allestito, sia pure amichevolmente,  in funzione anti Bert. O meglio, alla ricerca di qualche campione che riesca nella difficile missione di impedire la  sua 13° vittoria.

Peraltro, dopo qualche titubanza dovuta a problemi fisici, confermata la presenza al via del campione di Bricherasio.

“La Taglia” sarà anche il titolo di un film che in vallata si sta girando per celebrare un evento che fa parte del tessuto culturale, oltreché sportivo, dell’intera area geografica e domenica mattina sarà prevista anche la partecipazione diretta dei trecento protagonisti.

Finiti i faticosi lavori di pulizia e tracciatura che la festa cominci: appuntamento da sabato pomeriggio presso  l’ufficio gara della Dogana di Bobbio ed alla sera al Laghetto Nais dove, dopo il breafing tecnico alle 20,30, sarà proiettato un filmato riguardante Walter Bonatti

Poi, domenica mattina, in Piazza a Bobbio Pellice,  un prologo da “Cinecittà” e poi ognuno pensi alla propria avventura!!!

 

Aspettando la Tre Rifugi

Carlo Degiovanni

Link Consigliati

Logo Terres Monviso
WILMAR
Meteo Monviso