La tolleranza, virtù propria dei saggi, dice che solo la partecipazione alla Cro Magnon (concomitante) per gli appassionati di distanze estreme potrà valere quale parziale  attenuante per l’assenza all’evento sportivo dell’anno riferito ai 40 anni della manifestazione sportiva che ha generato tutto quel po’ di sudate in montagna che inflazionano, adesso, i calendari di Trail.

Tutti convocati, dunque, a Bobbio Pellice in provincia di Torino dove i Valdesi “ripiantarono le tende”nel 1689 al rientro della lunga marcia (14 giorni) che li ricondusse in patria dall’esilio ginevrino.

Li si celebrerà, in versione moderna, la festa di compleanno con l’allestimento della 40° edizione della Tre Rifugi nella moderna doppia versione di “Tre Rifugi Val Pellice Trail” di 55,5  Km e 3740 metri di dislivello e “Trail degli Alpeggi” che di Km ne misura “solo” 33,6 con i suoi bei 2205 metri di dislivello di sola salita.

Come tradizione c’è un tempo entro il quale l’iscrizione sarà agevolata da un costo più contenuto: questioni di programmazione (per gli organizzatori) e non di speculazione economica che in questo tipo di manifestazioni è difficile rintracciare. I

Domenica 21 Giugno lo spartiacque tra i 30 € richiesti prima ed i 40 necessari dopo; il tutto attraverso il consueto percorso di Wedosport ( www.wedosport.net

Fiumi di inchiostro sono stati spesi negli anni per illustrare le caratteristiche tecniche della gara per cui rinvio  le info di dettaglio al sito www.3rifugivalpellice.it

Il tempo (e l’inchiostro virtuale ) lo spendo invece per la “SFIDA” che è legata a questa edizione. Sfida dotata di un montepremi particolarmente ricco perché ha l’obiettivo di trovare un avversario a Paolo Bert che nella versione maschile vanta 12 successi su 13 partecipazioni.

“LA TAGLIA” è, infatti, il sottotitolo della edizione 2015  e la “disfida” è particolarmente attesa in vallata e  nel mondo dei Trailers.

“LA TAGLIA” sarà anche il titolo di un “docufilm” che in questi giorni si sta girando in valle. Proverà a raccontare  un evento sportivo che da una parte  ha fatto un pezzo di “storia” del nostro territorio e dall’altra ha scritto  la grande “Storia”  dei primi pionieri della  Marcia Alpina ( “72 pazzi di corsa in cima allo Chaberton”  titolava un giornale dell’epoca ) convertiti con il tempo nel grande popolo degli attuali Trailers. Un documento storico e sportivo ed anche un simpatico gadget che verrà presentato quando le festività di fine anno faranno sentire il loro profumo.

Giovedì  20 Agosto l’apoteosi della “rievocazione storica” con annessa festa. Il tutto rigorosamente presso il Rif. Jervis al Pra……ma questa sarà un’altra storia.

 

Carlo Degiovanni

Link Consigliati

Tour Monviso Trail
Parco del Monviso
Meteo Monviso