La manifestazione, è stata organizzata dalla neonata società sportiva dilettantistica Maremontana ASD, rientrando nel Corto Circuito Solidale 2015 organizzato da I Run for Find The Cure, impegnandosi a supportare il progetto di costruzione di un ostello per ragazze a Msolwa Ujamaa in Tanzania. Parte degli introiti derivanti dalle iscrizioni saranno, infatti, devoluti a Find The Cure per la realizzazione di questo progetto.

L’edizione 2015 della Vibram® Maremontana ha previsto la corsa in montagna su due distanze 23 Km e 49 Km con un dislivello positivo rispettivamente di 1.300 e 3.000 metri. La gara da 49 Km è stata inserita tra le gare qualificanti per l'iscrizione al Trail del Marguareis. Un riconoscimento importante che ha offerto grande visibilità alla competizione. Difatti si è registrata la partecipazione di circa 500 atleti di diverse nazionalità, tra i quali figurano specialisti di nazionalità inglese, francese, spagnola, svizzera, danese e moldava, e naturalmente italiana. Le due delegazioni straniere più numerose sono arrivate dalla Corsica (25 atleti) e dalla Danimarca con 6 atleti della nazionale di trail. 

Ai meno allenati è stata data la possibilità di partecipare a due camminate non competitive su distanze ridotte: la prima su un percorso collinare e panoramico di 17 km, la seconda su un tracciato cittadino di 8 Km alla scoperta dei monumenti storici e degli angoli caratteristici di Loano.

Ma entriamo nel vivo dell’evento sportivo con lo svolgimento delle gare: è stato un Maremontana caratterizzato dal cattivo tempo. Partenza dal mare, la risalita su un crinale di roccia e vegetazione tipicamente mediterranea, speroni rocciosi affilati verso il cielo. Pioggia incessante per oltre 6 ore. Temperature basse e neve (non solo per terra, ma anche dal cielo) e tanto fango. Il percorso è al 90% su single track e i tratti per poter correre, far girare le gambe erano pochissimi, quasi nulli non solo per il fondo sempre molto tecnico, ma anche per il fango che rendeva scivoloso tutto, rendendo difficoltoso stare in piedi nei traversi o risalire i pendii.

La vittoria della 49 Km è andata a Christian Modena del New Balance Alpstation Trail Team, che ha raggiunto il traguardo in 5h19’34”, imponendosi con un distacco di 9’49” sullo spagnolo Dominguez Ledo Javier del Team Vibram (5h29’23”). Il terzo gradino del podio va a Rossi Paolo dell’A.S.D. Valchiusella (5h37’20”), quarto il danese Noer Jesper della Fullperformance (5h40’01’’) e quinto Ruzza Stefano del Team Vibram (5h41’26’’). Prima tra le donne e 32° assoluta nella gara lunga Lisa Borzani del Team Vibram con il tempo di 7h06’07”, davanti a Di Nicola Francesca Della G. S. Roata Chiusani (7h09’20”), Bricarello Martina di I Run fo Find The cure (8h20’26”), Krapf Angelika dell’ASG Eisacktal Raiffeisen (8h27’02”) e Revello Alessia (8h35’19”).

Si aggiudica la vittoria della 23 Km il giovane Borgialli Riccardo del Bergteam A.S.D. con 2h06’19”. Seguono l’inglese Rowlands Carlton del Team Vibram (2h11’17”), il francese Martin Guillome del Menton Marathon (2h11’22”), Caso Marco di Sisport (2h13’33”) e Conti Luca del Team Conti Rossino (2h14’50”). La classifica femminile della 23 Km vede sul primo gradino del podio Serafini Susanna dell’Atletica Azzurra (2h48’49”), seguita da Cagnotti Franca di Sportification ASD con (2h54’56), Delcarlo Sonia del Team Mud and Snow (3h01’16”), Vidili Isabella (3h03’28”) e Cena Stefania di Amatori Sport Serravalle Sesia (3h15’18”).

Il “diavoletto” Enrico Bolla conclude il trail corto con il tempo di 3h06’, classificandosi 86 su 263.

 

 

Link Consigliati

Logo Terres Monviso
WILMAR
Meteo Monviso